LA STRADA DELLA FELICITÀ DIPENDE DA TE

La felicità è una scelta: non può essere felice chi non sceglie di essere felice!



Ciao a tutti Bella Gente! Oggi introduciamo un argomento che sono certo interessa tutti noi: il concetto di felicità.

Cercare la strada della felicità fuori di te è come cercarla in un vicolo cieco.

COME essere davvero felici? Partire dal capire che cos’è la felicità!


Come essere davvero felici? Quante volte ti sei posto questa domanda? E quante ti sei domandato cosa significhi essere felici? Essere felici significa, innanzitutto, capire cosa sia la felicità. Difficile trovare una definizione univoca. Si potrebbe dire che la felicità consista nel raggiungimento dei propri traguardi. E se la felicità, piuttosto, fosse una disposizione d’animo? Se la felicità fosse il percorso prima della meta, un po’ come qualcuno dice dei viaggi? Una prima risposta alla domanda su come essere felici possiamo trovarla immaginando la felicità come una predisposizione d’animo nell’affrontare la quotidianità, per quanto complesso possa essere.



UN ATTO DI CORAGGIO


Per essere davvero felice devi imparare a pensare di meritare la felicità! Capita, soprattutto di fronte a sconfitte e delusioni, di assumere un atteggiamento negativo e credere di non meritare di essere felici. A volte è una strategia di difesa, altre una convinzione legata alla sensazione che le delusioni siano meritate, una conseguenza di un errore o di torti fatti ad altri. E si rischia di finire per crogiolarsi nella propria condizione, assumendo un atteggiamento di autocommiserazione e di paura di non poter più riuscire ad essere felici. Questo modo di pensare non fa altro che portare le persone ad autosabotarsi di fronte a nuove occasioni che potrebbero evolvere, sì, in una nuova sconfitta, ma anche in qualcosa di buono. L'infelicità è spesso collegata alla paura del fallimento e del giudizio, quindi un buon inizio verso la propria felicità personale è imparare a non avere paura.



UN ATTO DI CONSAPEVOLEZZA


Concentrati su di te, ciascuno è in grado di individuare cosa può renderlo felice. E’ importante diventare consapevoli delle propria felicità. La felicità di cui senti in giro, quella che ti sembra di percepire curiosando nelle vite altrui, non è una legge universale. Impara a pensare a te stesso, per te stesso. Il che significa farti domande sincere e darti risposte sincere. Darti da fare per quelle risposte, saper rimetterti in gioco se le cose non vanno come avresti voluto, trovare il giusto equilibrio quando soffri per una sconfitta, dare il meritato peso ai giudizi degli altri, e per altri intendo persone che ti conoscono e sanno consigliarti al meglio.



IL SEGRETO DELLA FELICITà STA NELL'AUTOREALIZZAZIONE


Spesso la felicità assume il volto di quello che non possediamo: per un disoccupato diventa il lavoro, per una persona cagionevole la salute, per un povero la ricchezza. A queste differenze si aggiunge una dimensione soggettiva: un Coach è felice nell’esercizio del Coaching, un artista abbraccia la felicità nell’esercizio della sua arte, un poeta nel maneggiare i suoi pensieri e le sue visioni… è il potere dell’autorealizzazione.

Ma cos'è esattamente l'autorealizzazione? L’autorealizzazione è la capacità di conoscere, esprimere e sviluppare le nostre personali potenzialità. Queste, fondendosi con le nostre conoscenze e i nostri “saper fare”, ci permettono di esprimere la parte più profonda e “vera” di noi stessi. Quindi, la felicità prima ancora di trovarla nel raggiungimento di un obiettivo la troviamo nell’utilizzo delle potenzialità, in quelle attività massimamente gratificanti che, purtroppo, non siamo abituati a curare, allenare, utilizzare. Maslow definiva l'autorealizzazione come "l'esigenza di ogni individuo di diventare ciò che si è capaci di diventare".

E allora pensaci: sono proprio queste le ragioni per cui non esiste una “ricetta” della felicità ed è proprio questo il motivo per cui per diventare felici bisogna cercare con impegno l’autonomia progettuale e realizzativa.



4 COSE DA RICORDARE PER ESSERE DAVVERO FELICI

  1. Allena la tua Intelligenza Emotiva.

  2. Poniti degli obiettivi sufficientemente sfidanti e cerca di raggiungerli.

  3. Dai un significato specifico alla tua vita orientando i tuoi comportamenti verso il “fare”, verso l’azione.

  4. Vivi relazioni gratificanti, positive, capaci di soddisfare il bisogno di avere relazioni di qualità.


Infine, a proposito di felicità Khalil Gibran scriveva...

"Le persone più felici non sono necessariamente coloro che hanno il meglio di tutto, ma coloro che traggono il meglio da ciò che hanno."