CHE COSA È IL COACHING?

IL COACHING è UN METODO CHE SI CONCENTRA SUL FUTURO, NON SUI PROBLEMI O SUGLI ERRORI DEL PASSATO



Ciao a tutti Bella Gente e ... benvenuti!

Come primo articolo desidero proporvi una corretta definizione di che cosa si intende con il termine "Coaching" e di come può essere di aiuto alle persone nella vita di tutti i giorni.



IL COACHING è UN METODO!


“Il Coaching è un metodo di sviluppo delle potenzialità personali. È fondato sul presupposto dell'unicità di ogni persona ed è finalizzato alla crescita e al cambiamento.”

Sono partito da questa definizione perché in essa spiccano ben sei elementi chiave:

  • METODO

  • SVILUPPO

  • POTENZIALITÀ

  • UNICITÀ

  • CRESCITA

  • CAMBIAMENTO.

La parola "metodo" deriva dal greco ed è composto dalle particelle metà (oltre) e hodòs (cammino) e significa dunque "la via che va oltre, che si segue per lo svolgimento di una attività utile a conseguire rapidamente il fine". Il Coaching rappresenta dunque un mezzo particolarmente efficace per raggiungere i propri fini. Sì, ma in cosa consiste? Consiste nella ricerca, scoperta e valorizzazione delle potenzialità personali dell'individuo.

È un metodo basato sullo sviluppo in quanto, una volta individuate le potenzialità, esse vengono valorizzate e amplificate attraverso l'azione e l'allenamento. Per fare questo diventa imprescindibile il riconoscimento e il rispetto dell'unicità dell'individuo. Ognuno di noi è un infatti unico e irripetibile, ma sopratutto lo è il suo modo di percepire il mondo circostante e di interagire con esso.

Se il Coaching rappresenta "la via", qual è invece "la destinazione", il fine a cui esso si ispira? La felicità? Il benessere? Certamente felicità e benessere sono lo stato dell'Essere a cui il Coaching mira, ma come conseguenza diretta del cambiamento, che deriva dall'autonoma definizione, progettazione e conduzione del proprio "progetto di vita".

L'essere umano è un "sistema aperto" in costante evoluzione ed in continua relazione con l'ambiente in cui è inserito. Ciò nonostante, molto spesso non riusciamo ad essere consapevoli di tali modificazioni in quanto possono verificarsi molto lentamente e in un arco temporale a volte molto lungo. Spesso ci sentiamo in balia degli eventi e dei cambiamenti, li subiamo passivamente, ci limitiamo a reagire alle circostanze, invece che agire rinunciamo alla nostra capacità di operare scelte consapevoli e dirigere la nostra vita lungo la strada che desideriamo. Il cambiamento, attivo, consapevole, autodeterminato, è uno dei processi più difficili da governare. Ci sono meccanismi di "sicurezza" che ci rendono estremamente difficile il cambiamento.

Il coaching sostiene la persona in questo lungo processo, riesce a dare una più consapevole e flessibile modalità di lettura di sé e del contesto, "allena" l'individuo a nuove modalità di "essere" e di "fare". È un metodo che mira a moltiplicare le possibilità di scelta che l'individuo ha davanti nella direzione di espansione della conoscenza di sé, di una riscoperta e valorizzazione delle proprie potenzialità che diventano gli strumenti su cui imparare a far leva per raggiungere i propri obiettivi.



L'ESSENZA DEL METODO


Il Coaching è un metodo fondamentalmente orientato all'azione e per questo è estremamente concreto e sempre orientato verso il futuro desiderato dal Cliente. Esso viene definito e conquistato attraverso un'alleanza di lavoro con un Coach che alla base prevede: consapevolezza, responsabilità, fiducia, scelta e autonomia.

Durante il processo di Coaching, individuato l'obiettivo prioritario, si passa alla valutazione delle risorse interne che possono essere utilizzate nel perseguimento dell'obiettivo e all'elaborazione delle strategie da mettere in atto all'interno di un piano d'azione. Gli obiettivi possono essere di diversa natura e di diversa complessità , ma gli scopi da perseguire sono individuati sempre e solo dal Cliente.

Per quanto il Coaching sia focalizzato sul raggiungimento di obiettivi, è sempre la persona nella sua globalità e nella sua unicità ad essere al centro dell'intervento di Coaching. Il focus non è il problema del Cliente, né tantomeno l'obiettivo che si propone di raggiungere; il focus rimane la persona in quanto artefice del proprio sviluppo teso verso il cambiamento e l'autorealizzazione.



PERCHè INTRAPRENDERE UN PERCORSO DI COACHING?


Un intervento di Coaching è particolarmente adatto a chi desidera migliorare le proprie capacità relative al "fare" (miglioramento delle performance, conseguimento di obiettivi di maggior valore) ed è, quindi, indicato sia in ambiti professionali sia in relazione a singoli individui, gruppi, organizzazioni e atleti. Intraprendere un percorso di Coaching non si "deve", ma certamente si "può" se lo si desidera. A differenza di qualsiasi relazione di aiuto, il Coaching non ha il connotato della necessità e del bisogno, ma dell'opportunità e del vantaggio, dell'occasione per migliorare creativamente la propria vita. Non è uno scambio unilaterale, ma una costruzione comune, condivisa e solidale, finalizzata all'azione, a comportamenti manifesti, che sono verifica e punto di partenza per nuovi progetti. Non esprime potere o dipendenza, ma ascolto, ricerca impegno e auto responsabilizzazione. In genere, i motivi che possono indurre una persona ad affidarsi all'esperienza di un Coach sono da ascriversi alla voglia di raggiungere i propri obiettivi, di rendere concreto e raggiungibile un proprio desiderio, di affrontare cambiamenti significativi nella vita personale o professionale, di migliorare le proprie relazioni, di potenziare le proprie capacità per affrontare le situazioni in modo diverso, nuovo e creativo.


16 visualizzazioni